A seconda del grado di malattia , dell’età del paziente e del tipo di richiesta funzionale decido se praticare una osteotomia di accorciamento del radio per via dorsale o volare contenzionata con placca (Fig. 1) o se consigliare una resezione della prima filiera. La osteotomia è indicata quando non è presente uno stadio avanzato di artrosi radiolunata mentre la resezione di filiera è riservata ai casi di artrosi avanzata. 

Fig.1

Fig.1a

Controllo radiografico a sette anni dall’intervento di osteotomia di sottrazione radiale in soggetto giovane con ottimo risultato clinico-radiografico ed arresto della evoluzione in osteonecrosi del semilunare.

Fig.2

Fig.3

Nel M. di Kienboeck evoluto in stadio 4 può essere indicata la protesi di semilunare in titanio.

Fig.5: Quadro radiografico di protesi di semilunare in titanio. A.P.

Fig.6: Rx in proiezione laterale

In realtà nella mia esperienza lo spacer protesico non contrasta adeguatamente lo scompaginamento progressivo delle filiere carpali e la successiva, seppur lenta evoluzione in pan artrosi carpale, per cui preferisco, nel M. di Kienboeck evoluto, eseguire la resezione della prima filiera carpale o nei casi con artrosi evoluta dell’articolazione radiolunata eseguire l’artrodesi radio-carpica.

Fig.7

Fig.8

Fig.9

Da qualche anno preferisco, nei casi di plus radiale quando indicata l’osteotomia di sottrazione radiale, eseguire la stessa per via volare sintetizzando con placca e viti come mostrato nelle figure seguenti. Nel caso illustrato si trattava di M. di Kienboeck in giovane pz. di anni 19 definibile tra terzo e quarto stadio con evidente plus radiale (Fig. a, b) Intervento di osteotomia di accorciamento radiale per via volare fissata con placca e viti (Fig. c, d) che ha portato ad un ottimo beneficio clinico in pochi mesi con scomparsa del dolore e ripresa della forza e delle escursioni articolari. Un controllo radiografico eseguito a distanza di circa un anno dimostra un netto miglioramento radiografico rispetto al precedente controllo (Fig. e, f)

Fig.a

Fig.b

Fig.c

Fig.d

Fig.e

Fig.f