Se devo praticare una artrodesi di polso uso una placca dedicata,  meno aggressiva rispetto alle tradizionali,  che permette una ottima stabilità anche negli esiti di carpectomia ( si usa la placca più corta )

E’ un intervento che eseguo raramente negli esiti traumatici rispetto al trattamento della temibile carpite reumatica che può complicare il decorso di un’artrite reumatoide. In effetti negli esiti traumatici c’è spesso spazio per una associazione di interventi di salvataggio che possono essere eseguiti anche in associazione e simultaneamente ( Sauvè-Kapandji associata ad osteotomia del radio distale nelle gravi malconsolidazioni piuttosto che associata a carpectomia, oppure artrodesi radioscafolunata associata a Darrach )

Quando però la situazione di partenza è quella che vado a mostrare non esistono possibilità di interventi diversi dalla artrodesi praticata.

La pz. a seguito di banale frattura del polso Sn era stata in un primo tempo trattata con placca e viti.A seguito di grave complicanza settica era stata successivamente sottoposta a rimozione placca ed impianto di fissatore esterno in distrazione che ha condotto a pseudoartrosi del radio distale con importante  consumo di osso.

Per colmare il gravissimo deficit osseo e ricreare una altezza adeguata ad una buona funzionalità dell’apparato flessore digitale è stato associato trapianto di osso di banca più volte modulato intraoperatoriamente al bisogno.

Inserire foto da Jumbo mail del 19.05 Artrodesi polso def

Quando dobbiamo trattare una grave carpite reumatica in artrite reumatoide plurioperata come nel prossimo caso, la scelta di una artrodesi di polso diventa obbligata.Nel caso che mostro la artrodesi doppia di polso con placche dedicate è stata eseguita a circa sei mesi di distanza per l’intensa sintomatologia algica disfunzionale di partenza e il buon risultato conseguito dopo il primo intervento.

Inserire foto da Jumbo Mail del 19.05  Photos 30